martedì 18 giugno 2013

Pasta melanzane e pomodori secchi



Oggi un piatto che per me profuma di estate e che ripropongo spesso in questa stagione. I pomodori secchi sono una miniera di antiossidanti, soprattutto di Beta carotene e Licopene, ideali in questa stagione in cui ci si espone al sole. Per non esagerare con grassi e sodio si possono scegliere i pomodorini secchi non conservati sott'olio, basta farli rivenire per qualche minuto in acqua calda con un goccio di aceto.


Qualche notizia invece sulle melanzane:

  • Sono delle bacche appartenenti alla famiglia delle solanacee come pomodori e patate
  • Contengono solanina, un alcaloide, sarebbe meglio quindi non abusare del loro consumo
  • il suo nome deriva da "mela insana", probabilmente a causa degli effetti avversi dovuti a un uso improprio di quest'ortaggio.
  • Sarebbe meglio consumarla ben matura ( contiene meno solanina)
  • Contiene vitamine del gruppo B, vitamina C, acido folico, potassio, sodio, calcio e fosforo
  • Aiuta ad abbassare il colesterolo
  • La buccia è ricca di antiossidanti, soprattutto antociani
Questa ricette è semplice e veloce ;-)

Ingredienti (per 4 persone):
350 g di penne o casarecce
1 scalogno
1 melanzana
200 g di pomodori secchi
1 bustina di zafferano
parmigiano (facoltativo)
prezzemolo
sale e pepe

Scaldare in una padella (abbastanza capiente) 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva e rosolarvi lo scalogno affettato, aggiungere le melanzane tagliate a cubetti, regolare di sale e pepe e saltare per 2 minuti. Abbassare la fiamma, aggiungere un paio di cucchiai di acqua e lasciar cuocere col coperchio per 5 minuti (o fino a quando le melanzane non saranno tenere).A parte scolare i pomodori che avevate precedentemente messo in ammollo.
Cuocere la pasta, scolarla al dente e versarla nella padella con le melanzane, aggiungere i pomodori secchi, un pochino dell'acqua di ammollo e lo zafferano. Mescolare per amalgamare bene gli ingredienti. Aggiungere se gradito prezzemolo e/o parmigiano. Volendo invece del parmigiano si possono aggiungere mandorle private della pellicina interna e tritate.



Questa ricetta è tratta da: Summer Holidays di Csaba Dalla Zorza

Nessun commento: